Menzione speciale al Premio "Rigoni Stern"


Sto pensando a chi dedicare la menzione speciale ottenuta al prestigioso
Premio "Mario Rigoni Stern" con il romanzo "La scelta di Cesare". Sono indeciso tra i (pochissimi) detrattori del testo e i (moltissimi) estimatori. Mah, vi saprò dire... Intanto mi godo la soddisfazione.
Un grazie alla giuria: llvo Diamanti, Paolo Rumiz, Paola Maria Filippi, Mario Isnenghi e Daniele Jalla.

Questa la motivazione: Pino Loperfido "La scelta di Cesare" (Curcu & Genovese). Che cosa pensare oggi di Cesare Battisti? In Trentino, in Sudtirolo, in Italia. Il romanzo propone una realistica dialettica di posizioni fra i pregiudizi di un padre trentino, abituato da sempre a pensar male di Battisti, e un figlio - ragazzo assolutamente dei nostri tempi - che una tesi di laurea in Geografia porta, lui stesso e il padre, a riscoprire, al di là di miti e contromiti, la complessità del personaggio e la verità delle cose.