2006-2012
Viva Rota... Viva Fellini
Dieci storie davanti ad un mare in burrasca

Interprete: Riccardo Gadotti con l'Otto e mezzo Quartet
Arrangiamenti: Patrick Trentini
Regia: Pino Loperfido

Otto e mezzo Quartet:
Patrick Trentini (pianoforte), Giuliana Beberi (sax), Luca Merlini (percussioni e voce), Lorenzo Corbolini (violoncello)

Un viaggio letterario, ma non troppo, attraverso alcune delle più importanti pagine della filmografia di Federico Fellini musicate dal grande compositore Nino Rota.
"Viva Rota" è un contenitore di storie che si dipanano al crocevia della memoria. Musica, cinema e letteratura si incontrano grazie all'arrivo di un misterioso personaggio in un bar lungo il mare.
Lui in quel posto ci è già stato molto tempo prima. È stato lì che il suo amico Federico gli ha raccontato quelle dieci storie. Dieci intuizioni che sarebbero poi diventate altrettanti capolavori: "Lo sceicco bianco", "I vitelloni", "La strada", "il bidone", "Le notti di cabiria", "La dolce vita", "8 e mezzo", "Amarcord", "Casanova" e "Prova d'orchestra".
Teatro, cinema e musica: il rischio di farne un polpettone c’è sempre quando si osa tanto. Ma non se di mezzo ci sono quei due geniacci di Rota e Fellini, due straordinari artisti che sembrano essere fatti l’uno per l’altro. Rota ha musicato per altri grandissimi registi, ma con Fellini aveva un feeling davvero particolare.
“Viva Rota… Viva Fellini” è un viaggio nella memoria, alla ricerca del bandolo dell’inestricabile matassa dei ricordi, alla ricerca di cari amici che non ci sono più. Un viaggio tra le immagini e le note di film indimenticabili che nel bene o nel male hanno segnato la nostra vita di uomini del secolo scorso, facendo il pieno di benzina alla macchina dei sogni, il cinema, àncora della salvezza per chi proprio non vuole accontentarsi di vivere una vita soltanto.